BONUS RISTRUTTURAZIONE 50%

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO »

L’agevolazione fiscale sugli interventi di ristrutturazione edilizia è disciplinata dall’art. 16-bis del Dpr 917/86 e consiste in una detrazione dall’Irpef del 36% delle spese sostenute, fino a un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 48.000 euro per unità immobiliare.

Tuttavia, per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2020 è possibile usufruire di una detrazione più elevata (50%) e il limite massimo di spesa è di 96.000 euro.

La detrazione deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

 

FAQ – Domande frequenti

Anche per la ristrutturazione delle parti comuni di edifici condominiali spettano le detrazioni.

Per gli interventi effettuati sulle parti comuni degli edifici residenziali le detrazioni spettano a ogni singolo condomino in base alla quota millesimale di proprietà o dei diversi criteri applicabili ai sensi degli articoli 1123 e seguenti del codice civile.

Per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio è possibile usufruire dell’aliquota Iva ridotta. A seconda del tipo di intervento, l’agevolazione si applica sulle prestazioni dei servizi resi dall’impresa che esegue i lavori e, in alcuni casi, sulla cessione dei beni.
ELENCO DEI LAVORI AGEVOLABILI
  • BALCONI: rifacimento con altro avente caratteri diversi (materiali, finiture e colori) da quelli preesistenti e nuova costruzione;
  • CANNA FUMARIA: nuova costruzione interna o esterna o rifacimento modificando i caratteri preesistenti;
  • CORNICIONI: nuova formazione o rifacimento con caratteristiche diverse da quelle preesistenti;
  • FACCIATA: rifacimento, anche parziale, modificando materiali e/o colori (o anche solo i colori);
  • GRONDAIE: nuova installazione o sostituzione con modifiche della situazione preesistente;
  • MESSA A NORMA DEGLI EDIFICI: interventi di messa a norma degli edifici;
  • PARAPETTI E BALCONI: Rifacimento o sostituzione con altri aventi caratteri diversi da quelli preesistenti;
  • TEGOLE: Sostituzione con altre di materiale e/o forma diverse da quelle preesistenti;
  • TETTO: Sostituzione dell’intera copertura. Modifica della pendenza delle falde con o senza aumento di volume;
  • TRAVI TETTO: Sostituzioni con modifiche .Sostituzione totale per formazione nuovo tetto.